Sicurezza: ogni quando va aggiornata la formazione dei lavoratori?

sicurezza (1)

Risposta breve:

Con riferimento ai lavoratori, è previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per tutti e tre i livelli di rischio sopra individuati” (capitolo 9.Aggiornamento dell’Accordo Stato Regioni del 2011 http://www.cliclavoro.gov.it/Normative/Accordo_21-12-2011_formazione_lavoratori.pdf )

Quindi la formazione sulla sicurezza va aggiornata ogni 5 anni.

In realtà:

1 Attenzione si può fare un aggiornamento se è stata fatta la formazione e la formazione per essere valida deve essere stata fatta in seguito all’accordo Stato Regioni del 2011 con consegna di regolare attestato dall’ente bilaterale. In parole povere se non è stata fatta formazione dopo il 2011 l’azienda deve ripartire da zero.

2 “Nell’aggiornamento non è compresa la formazione relativa al trasferimento o cambiamento di mansioni e all’introduzione di nuove attrezzature di lavoro e nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi. Non è ricompresa, inoltre, la formazione in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.” In parole povere se cambia qualcosa in azienda, cioè sposto un lavoratore a fare un’altra cosa, compro un macchinario, etc etc.la normativa chiede formazione ai lavoratori.

Si possono far verifiche annuali per “portarsi avanti” sull’aggiornamento, ma questo sarà argomento di altri post.

Approfondimento

L’Accordo di cui sopra completa e viene dopo il Decreto 81 che stabilisce che

“La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.”  dice il Decreto 81 (articolo 37, comma 6)

Ok ma ogni quanto?

il comma 11 dice

“La contrattazione collettiva nazionale disciplina le modalita’ dell’obbligo di aggiornamento periodico, la cui durata non puo’ essere inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori e a 8 ore annue per le imprese che occupano piu’ di 50 lavoratori. ”

Notate che in seguito all’accordo Stato Regioni quindi c’è stato uno sconto di 2 ore per le aziende sopra i 50 dipendenti.

E per quelli sotto i 15?

La risposta è sul sito del ministero del lavoro, in sostanza l’aggiornamento è da fare se si è in presenza “evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi” come scritto prima, ma riporto la risposta

“L’obbligo di aggiornamento periodico della formazione del RLS vige anche per le
aziende che occupano fino a 15 dipendenti?
Il quesito proposto, relativo all’obbligo dell’aggiornamento del RLS, trova fondamento normativo nella previsione di cui al comma 6 dell’art. 37, secondo cui la formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza dei nuovo rischi; ai sensi della norma citata, che costituisce diretta emanazione del generale principio in materia di adeguatezza e di efficacia della formazione in relazione ai rischi specifici connessi ad ogni attività produttiva e singola posizione lavorativa, sulla base della valutazione dei rischi effettuata dal datore di lavoro, tutte le aziende, indipendentemente dal numero di lavoratori occupati, sono tenute a ripetere la formazione suddetta al verificarsi dei presupposti sopra sottolineati.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...